Herbalife & Co. : 10 spunti su cui riflettere.

Sbocciano ogni giorno sui social network i cosiddetti “Health Coach” che pubblicizzano prodotti sostitutivi dei pasti ed integratori di varie marche quali Herbalife, FitLine o JuicePlus solo per citare i più pubblicizzati, come sani e naturali, per una perdita di peso sicura e controllata. Che qualifiche hanno questi health coach? Cosa ci dicono le etichette di questi prodotti nutrizionali tanto pubblicizzati? E’ vero che si tratta di prodotti sani e naturali? Esistono dei possibili effetti avversi?

Ecco 10 spunti su cui riflettere:

1. Che cos’è un pasto sostitutivo? E’ necessario per dimagrire? Si tratta di prodotti comodi e facili da utilizzare che trovate generalmente come polveri da risospendere per ottenere frullati, ma anche nel formato barrette o snack (approfondisci qui se vuoi). Vengono utilizzati in sostuzione di un pasto giornaliero e forniscono generalmente molte meno calorie rispetto ad un normale pranzo (200-250kcal vs 500-600kcal). Grazie alla loro basso apporto enegetico, possono quindi essere utilizzati per favorire il dimagrimento. D’altro canto, una dieta ipocalorica bilanciata con alimenti ben selezionati, preferibilmente biologici e di qualità, che non preveda l’utilizzo di questi prodotti permette di ottenere lo stesso effetto.

2. Serve a tutti un programma di integrazione alimentare? No, non necessariamente. Come dice la parola stessa, integrare significa completare in caso di carenze. Solo quindi in caso di livelli insufficienti di macronutrienti (zuccheri, proteine e grassi) o micronutrienti (vitamine e sali minerali), rilevabili grazie a specifici esami del sangue, sarà opportuno completare la propria alimentazione con adeguati integratori alimentari. Gli integratori alimentari non sono sostitutivi di una dieta equilibrata, completa e sana. Alimentarsi regolarmente con frutta e verdura di qualità in abbondanza, carboidrati preferibilmente integrali, proteine di elevato valore biologico e grassi di buona qualità ci fornisce generalmente tutti i nutrienti necessari per una buona salute ed un buon livello energetico (approfondisci qui o qui). Non pensate sia un controsenso abbondare con il consumo di dolciumi, fritti, cibo spazzatura, scarseggiare con alimenti vegetali e poi assumere integratori di vario genere per cercare di rimediare ad un’alimentazione scorretta?

3. E’ importante conoscere le opinioni dei consumatori riguardo i diversi prodotti? Certamente! Prima di iniziare un qualunque programma basato su pasti sostitutivi o decidere di assumere degli integratori, informati nel migliore dei modi. Ad esempio, il sito americano ConsumerAffairs si occupa di raccogliere recensioni sugli argomenti più disparati. Nella sezione “nutrizione” potete leggere molte recensioni sia di consumatori che di esperti in nutrizione riguardo alcuni diffusi programmi di dimagrimento, Nutrisystem, SlimFast, Herbalife o Weight Watcher solo per citarne alcuni (leggi qui alcune recensioni in lingua inglese). La lista non finisce qui, avrete sicuramente sentito parlare di GoNutrition, FitLine, PesoForma, EnerZona e così via e vi sarete imbattuti in diverse recensioni. Potete anche cercare eventuali articoli scientifici pubblicati scrivendo il nome del prodotto di vostro interesse sul “motore di ricerca per scienziati” Pubmed ed approfondire le vostre conoscenze. Il mio consiglio personale è quello di raccogliere informazioni imparziali e numerose da diverse fonti riguardo qualunque prodotto decidiate di acquistare.

4. Chi è il cosiddetto Health Coach e quali qualifiche deve avere? Se bazzicate tra i social, specialmente curiosando tra le foto di Instagram correlate ad argomenti riguardanti nutrizione ed alimentazione, scoprirete l’esistenza della misteriosa figura dell’Health Coach, frequentemente associata al mondo dei pasti sostitutivi o dei prodotti di integrazione.
La mia esperienza personale mi dice che e’ piuttosto difficile dialogare e scambiare opinioni con i cosiddetti “health coach”, soprattutto se il tuo punto di vista è diverso dal loro. Ho provato per qualche giorno a commentare le foto Instagram di alcuni coach cercando di dialogare con loro, chiedendo ad esempio quali qualifiche avessero per proporre dei piani di dimagrimento oppure se ci fossero delle possibili contrindicazioni dei prodotti da loro pubblicizzati. Molti di loro non hanno mai risposto alle mie domande, la maggior parte ha cancellato i miei commenti, altri mi hanno chiesto di contattarli in privato e con loro ho avuto scambi di opinioni, in alcuni casi ragionevoli ed intelligenti, in altri casi dal mio punto di vista assurdi ed arroganti.
L’ health coach non deve necessariamente avere una qualifica scientifica. In molti casi NON ha una laurea in ambito nutrizionale, non è cioè nè medico nè biologo nutrizionista nè dietista. Spesso (non sempre, c’è anche qualcuno laureato in discipline scientifiche/con corsi di specializzazione) sono persone che non hanno preparazione scientifica certificata, ma solo una preparazione data dai corsi delle varie aziende.

5. L’health coach può prescrivermi una dieta od un piano alimentare personalizzato? NO, gli health coach NON possono in alcun caso prescrivere diete nè fornire alcun piano nutrizionale, a meno che siano biologi, medici o dietisti regolarmente iscritti all’ordine. Se decidete quindi di acquistare dei prodotti fatelo consultando prima il vostro medico.
La legge italiana permette solo a biologi nutrizionisti, dietologi e dietisti la prescrizione di diete e piani alimentare personalizzati (leggi qui il mio articolo a riguardo). Il 2016 è stato proclamato dall’ordine nazionale dei biologi l’anno della lotta all’abusivismo professionale ed è compito di noi biologi diffondere una corretta informazione riguardo questi delicati argomenti.

Naturopati, personal trainer, coach non meglio qualificati, erboristi, estetisti NON possono per legge prescrivere diete o piani alimentari.

Verificate SEMPRE le competenze delle persone a cui vi rivolgete per una dieta. Non giocate con la vostra salute, rivolgetevi a professionisti seri ed autorizzati per aiutarvi nel vostro percorso di dimagrimento.

6. I programmi di dimagrimento rapido sono salutari? Il dimagrimento rapido NON E’ salutare e NESSUN professionista serio proporrebbe mai un piano del genere. Ad ogni corso di nutrizione certificato ci viene insegnato che la perdita di peso dev’essere graduale e controllata, evitando diete fortemente ipocaloriche. Indicativamente, una variazione di peso ottimale varia tra 0.5kg ed 1kg a settimana, a seconda della massa grassa da perdere, e piani alimentari inferiori a 1200kcal per tempi prolungati sono fortemente sconsigliati anche per persone in forte sovrappeso. La perdita di peso eccessivamente veloce a causa di piani alimentare non bilanciati può portare ad esempio a ridurre eccessivamente la massa muscolare, subire carenze nutrizionali o andare incontro a disidratazione. Vi consiglio caldamente di diffidare di coloro che vi propongono programmi di dimagrimento rapido su social, a volte inserendo il proprio indirizzo email e numero di telefono nel profilo per farsi contattare in privato.

7. I prodotti sostitutivi dei pasti sono bilanciati? Generalmente questi prodotti contengono molte proteine, vitamine e sali minerali ed hanno una composizione nutrizionalmente bilanciata.

Ecco qui le etichette nutrizionali di alcuni sostituti del pasto molto utilizzati:

Siate però il più critici possibile ed imparate a leggere le etichette di ciascun prodotto che volete acquistare: secondo la legge, gli ingredienti in etichetta sono elencati in ordine di quantità decrescente. Ciò significa che il primo ingrediente che trovate elencato è il più abbondante. Prestate attenzione anche ai valori percentuali dei vari prodotti in etichetta ed alla loro provenienza.
Ad esempio se tra i primi ingredienti trovate le proteine della soia, ricordatevi che il prodotto potrebbe non essere adegauto per voi se soffrite di problemi di ipotiroidismo, condizione  che può peggiorare in seguito a consumo prolungato di prodotti a base di soia (vedi ad esempio quiqui qui)? Per farla breve, nessun professionista prescriverebbe una dieta a base di soia ad una persona con ipotiroidismo. Assicuratevi eventualmente che anche il coach abbia adeguate conoscenze a riguardo. Ragionamento simile valido per il latte scremato in polvere o le proteine del latte, di cui spesso non viene specificato se si tratta di caseine o proteine del siero.

8. Questi prodotti sono ricchi di zuccheri? Dando un’occhiata ad alcuni prodotti sostitutivi dei pasti di diverse marche, ho spesso rilevato la presenza tra i primi ingredienti in etichetta di fruttosio, glucosio, zucchero, sciroppo di glucosio fruttosio. Tutti ingredienti a cui dobbiamo prestare attenzione. Il fruttosio ad esempio è meno dannoso del saccarosio e si può certamente consumare, ma attenzione a non abusarne perchè può favorire l’insorgenza di sindrome metabolica e di insulino-resistenza. A supporto della mia affermazione Pubmed (cos’è Pubmed?) offre 1466 articoli scientifici riguardo “fructose AND insulin resistance“. Meglio una buona mela o un mix di polveri contenenti fruttosio? E il glucosio? Mi basterà dirvi che il glucosio possiede un indice glicemico pari a 100 per farvi capire quale impatto abbia questo piccolo carboidrato sui vostri livelli insulemici.

RICORDATE: la quantità di zuccheri assunti con la dieta non dovrebbe superare il 10% delle calorie totali, ovvero circa 45g al giorno per una dieta media di 1800 kCal. Avete controllato quale percentuale di zuccheri è presente in questi prodotti? Ve lo dico io: dai 20 ai 30g per porzione. 

9. Questi prodotti contengono vitamine? Sì, spesso si legge in etichetta la presenza di numerose vitamine che forniscono una buona parte del fabbisogno giornaliero. Le vitamine presenti negli integratori sono efficaci e assorbibili come quelle presenti naturalmente in frutta e verdura? Alcuni studi scientifici hanno dimostrato come la vitamina C presente naturalmente nella frutta (es. una spremuta d’arancia) abbia effetti benefici maggiori rispetto al suo principio attivo assunto tramite integrazione, cioè l’acido ascorbico. La motivazione è semplice: la vitamina C che troviamo nella frutta si trova naturalmente associata ad altre sostanze con attività antiossidanti, come bioflavonoidi, altre vitamine o sali minerali, che ne permettono un’ottimale assorbimento e funzionamento (approfondisci quiqui). Personalmente preferisco una freschissima spremuta d’arancia, accertandomi di scegliere frutta e verdura di ottima qualità, preferibilmente di agricoltura biologica e di provenienza nota, ancor meglio se si ha la possibilità di consumare ortaggi del proprio orto!

10. Questi preparati contengono addensanti? Se nell’etichetta trovate gli ingredienti gomma di guar, carragenina, pectine, gomma arabica significa che sono presenti degli addensanti. La carragenina ad esempio, non è dannosa a basse concentrazioni ma diventa una nota sostanza pro-infiammatoria se assunta regolarmente e in quantità non controllate (Pubmed per “carrageenan AND inflammation” fornisce 4207 articoli scientifici). La carragenina è associata ad esempio ad ulcere e gastriti. Sulle etichette è difficile trovare la percentuale di addensanti o di carragenina presente, non possiamo quindi trarre conclusioni riguardanti il consumo di questi prodotti.

Volete sapere qual è la mia opinione personale? Weight Watchers? Herbalife? Juice Plus? Slim Fast? FitLine? Preferisco un frullato di frutta fresca piuttosto che un mix di proteine, zuccheri, addensanti e vitamine, e voi?

Annunci

48 thoughts on “Herbalife & Co. : 10 spunti su cui riflettere.

  1. Salve a tutti,mi chiamo Giovanni,interessantissima discussione,io sono ignorante in materia,ecco perchè sono abbondantemente obeso 100Kg per 1.65mt di altezza se fossi un nutrizionista o dietologo hehe avrei sbagliato mestiere.
    Battute a parte,data la mia attuale situazione tali argomenti mi interessano molto eccome,da circa 7 mesi ho risolto un grosso problema di salute,ossia smettere di fumare dopo ben 23 anni (premetto che ne ho 38).Adesso è arrivato il momento di mettersi in forma,ho iniziato a fare camminate di 1 ora a passo veloce,ma per perdere peso ci vuole la dieta.Io non credo nelle scorciatoie sono dell’idea che bisogna “soffrire” e manco a farlo apposta oggi un amico mi ha parlato di HL.vagamente già sapevo di cosa si trattava stavo pensando quindi di utilizzarlo come aiuto e non come totale sostituto dei pasti,voi cosa ne pensate? Ovviamente so già che la differenza la fa l’impegno e non i miracoli di questi integratori.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Giovanni,
      grazie del tuo commento. Personalmente ti consiglio di rivolgerti ad un medico, che possa valutare la tua situazione in maniera personalizzata e consigliarti cosa è meglio per te! E’ difficile darti un consiglio non conoscendoti e non sapendo le tue abitudini, quello che posso dirti è che spesso è sufficiente correggere le abitudini sbagliate e mangiare in maniera sana ed equilibrata per perdere peso. Prova a scrivere un diario alimentare per 7 giorni e sottoponilo ad un medico insieme ad esami del sangue recenti, in modo che possa aiutarti in maniera personalizzata!
      Buona giornata,
      Natalia

      Mi piace

    2. I prodotti sono ottimi, sono ipocalorici (parlo del Formula 1 che il prodotto principale quando si parla di peso, anche se non è l’unico) ma al contempo danno la maggior parte dei nutrienti necessari; come giustamente evidenzi i risultati arrivano anche con l’impegno… che vuol dire soprattutto attività fisica, anche moderata all’inizio, camminata un po’ veloce che faccia sudare utilizzando magari anche i bastoncini (oltre a stabilizzarti nella camminata ti fanno muovere anche la parte superiore del corpo) ecc ecc. inizia con giri corti e allungali nel tempo fino ad arrivare ad un’oretta!!! In bocca al lupo!!!

      Mi piace

      1. Caro Luca, secondo me, noon dovresti affidarti a prodotti vari, ma a persone che sappiano insegnarti un corretto stile di vita e stile alimentare. Solo cambiando e correggendo le tue abitudini potrai avere dei benefici, tutto quello che ti promette risultati in breve tempo e senza fatica è fantascienza!!!

        Mi piace

      2. Ciao Iaya, infatti il prodotto deve essere usato come ausilio… lo stile di vita e alimentare sani sono la base, prodotti come il Formula 1 aiutano anche per la semplicità di utilizzo, che non è cosa da poco! Ps: faccio il preparatore atletico, con questi argomenti ci lavoro tutti i giorni!!! 😋

        Mi piace

      3. Io sono personal trainer e allenatore di judo, secondo la mia personale esperienza tutto quello che è integratori li gestisce il medico, ma SOLO ed esclusivamente se ci sono delle carenze, il resto sono soldi sprecati. Gli atleti agonisti seguono un certo tipo di preparazione fisica e un regime alimentare adatto a loro, i non atleti imparano che uno stile di vita corretto è meglio di tante scuse, il giusto esercizio fisico con la giusta alimentazione, (collaboro con una nutrizionista) con piatti semplici e gustosi, pronti in tempi brevi, che si possono anche portare via per pranzo se si è fuori, sono meglio di tanti beveroni. E tutti quelli che imparano a farli ne sono felici, i pochi che non si applicano seriamente sono quelli che continuano a trovare scuse.

        Mi piace

  2. Gent.ma D.ssa Realini, mi sono imbattuta casualmente in questo blog e mi sono subito iscritta per seguirla tramite mail poichè nonostante la giovane età non sono molto “social”.
    Sono moglie di un Biologo iscritto all’Ordine che lavora come dipendente presso una società farmaceutica quindi non esercita libera professione ma siamo convinti sostenitori sia di corretti stili di vita e alimentari sia della difesa della professione di Biologo.
    Purtroppo vivo personalmente a stretto contatto con queste figure di Health Coach che propinano a chiunque le loro parabole sulla “onesimplechange” che questi prodotti sono in grado di portare nella vita di tutti.
    Vorrei e vorremmo fare qualcosa di più per contrastare l’azione negativa che queste persone stanno attuando prendendo sempre più piede nel nostro paese.
    Spero che ci siano iniziative aperte anche ai privati per sostenervi più attivamente!
    Cordiali saluti

    Liked by 1 persona

    1. Gent.ma Marika, come in tutte le professioni ci sono quelli che lavorano bene e quelli che lavorano male… e purtroppo ne basta uno che lavora male per screditare tutta una categoria. Come altri hanno detto tutti i prodotti in commercio sono mediamente buoni, ma la differenza in termini di risultati la fa la competenza e la professionalità di chi ce li consiglia e ci segue. Cordiali saluti.

      Mi piace

    2. Buongiorno Marika,
      grazie per il Suo commento. L’Ordine Nazionale dei Biologi ha istituito dei corsi per diventare “sentinelle” e segnalare persone, quali erboristi, naturopati ecc, che esercitano la professione in maniera non autorizzata, prescrivendo ovvero diete personalizzate.
      La figura dell’Health Coach è una professione regolamentata in Italia, così come nel resto del mondo e può rappresentare a mio parere una figura professionale interessante. Esistono Health Coach che hanno seguito lunghi corsi di formazione in ambito nutrizionale ed il loro lavoro è quello di promuovere una vita sana, spesso fanno corsi di cucina o alimentazione, SENZA prescrivere diete e svolgendo quindi un lavoro a mio parere utile in ambito di educazione alimentare.
      Altri Health Coach sono collegati a diverse aziende, dove hanno seguito corsi di formazione in materia di alimentazione, ed il loro lavoro è quello di promuovere uno stile di vita sano in associazione con i vari prodotti venduti dall’azienda, quali integratori o pasti sostitutivi. Anche qui figura utile, soprattutto se associata ad un professionista del settore, quale un dietologo, dietista o nutrizionista, che valuta le necessità di integrazione del paziente in questione.
      Non ritengo seri invece quegli Health Coach che promuovono “dimagrimenti rapidi e personalizzati” tramite piani alimentari, cosa che non possono fare, ma che purtroppo vedo sui social (spesso ho letto la frase: “vuoi perdere i chili di troppo? Scrivimi e ti dirò come fare”).
      Ovviamente, come in tutte le professioni, ci sono persone molto serie ed altre meno!
      Le auguro buona giornata,
      Natalia

      Liked by 1 persona

  3. Ho letto con interesse questa pagina in cui sono capitato per caso mentre cercavo informazioni su un integratore… devo dire che mi è piaciuta molto sia per i contenuti dell’articolo che per la pacatezza dei commenti… non è sempre così!!! Sono un preparatore di una squadra di ciclismo, non un medico, biologo e simili ed utilizzo da diversi anni i prodotti Herbalife, sia nel quotidiano che per uso sportivo. Molto soddisfatto perché funzionano, infatti li consiglio agli atleti della nostra squadra o chiunque anche non sportivo con esigenze diverse… il prezzo è caro? probabilmente si ma la qualità c’è, senza dubbio (secondo me è meglio spendere un po’ per avere risultati che buttare via anche pochi soldi per avere prodotti che non servono a niente). Il mio intervento però è su un altro aspetto legato ai vari Health Coach & C. che come detto (e come me) non sono medici: i dosaggi, le indicazioni ecc ecc che si trovano obbligatoriamente sulle confezioni sono studiati e preparati dai medici, nutrizionisti, biologi ecc ecc che lavorano per l’azienda, quindi il venditore se si attiene a riportare quanto scritto non fa altro che fare da portavoce di quanto appunto stabilito da medici, nutrizionisti, biologi. Ovvio che deve limitarsi a questo, il suo ruolo dal punto di vista “nutrizionale” finisce qui. Buon lavoro a tutti

    Mi piace

    1. Grazie Laura, anche se in versione “soft” spero di trasmettere il mio messaggio con questo articolo! Un abbraccio e grazie per aver partecipato alla discussione precedente!

      Liked by 1 persona

  4. Ciao, ho letto il tuo articolo e mi trovi perfettamente d’accordo su tutto, tuttavia volevo chiederti perchè (apparte il caso della vitamina C che hai citato), i prodotti di natura chimica anzichè biologica fanno male? cioè che danno comportano al nostro organismo? E perchè?

    Mi piace

    1. Ciao Davide, le vitamine sintetiche non fanno male nè causano danni all’organismo, l’integrazione vitaminica in caso di carenze dimostrate è utile. Ci sono tuttavia alcuni studi hanno dimostrato come le vitamine naturalmente presenti negli alimenti, proprio per il fatto che si trovano insieme ad altre sostanze che ne facilitano l’attività e l’assorbimento, sono più efficaci rispetto ai prodotti sintetici. Trovi a questo indirizzo http://www.mangiaconsapevole.com/vitamine-naturali-vs-vitamine-sintetiche/ un articolo secondo me ben scritto riguardo questo argomento, ricco di riferimenti bibliografici. Ciao e buona domenica!

      Mi piace

  5. Quando pubblicai la prima versione di questo articolo, esattamente un anno fa, non avrei mai immaginato che avrebbe raggiunto la soglia delle 100.000 visualizzazioni, con una lista di commenti infinita ed animata discussione a seguito. Vorrei ringraziare tutti voi che avete speso qualche minuto per leggerlo e che avete scritto il vostro parere nei commenti, arricchendo l’articolo di informazioni e punti di vista differenti.

    Dopo quasi 300 commenti (momentaneamente disabilitati) sono sicura che ciascun lettore si sia fatto la propria idea: gestisco la mia alimentazione in maniera naturale o con l’utilizzo di integratori alimentari? Affido la mia alimentazione alle mie conoscenze, ad un health coach o ad un professionista in campo nutrizionale quale un dietologo, nutrizionista o dietista? Leggo gli articoli ed ascolto notizie in TV in maniera passiva o sviluppo un senso critico ed approfondisco le numerose informazioni in cui mi imbatto ogni giorno?

    La precedente versione di questo articolo, che moltissimi di voi hanno letto, apprezzato, commentato e criticato ha dato ora spazio ad una nuova versione che ha tenuto conto di tutti i vostri commenti, dei miei studi per aggiornarmi sull’argomento e di un’analisi più amplia e generale di vari integratori presenti in commercio.

    Spero che i toni di un’eventuale discussione restino pacifici e rispecchino lo scopo per cui ho aperto questo blog e scritto questo articolo, cioè di informazione scientifica e sprono verso un approccio critico alla propria nutrizione ed alimentazione.

    Natalia

    Mi piace

  6. Ciao Natalia, sono Alessandra e sono stata recentemente contattata da un rappresentante Herbalife, per questo ho letto il tuo articolo e mi è sembrato molto interessante per quello che trasmetti e per come lo comunichi. Grazie.

    Mi piace

  7. La cosa più sconvolgente è che ancora oggi c’è gente che fa uso di questi beveroni liofilizzati, venditori che fanno il lavaggio del cervello e gente che ci casca ma soprattutto ci crede… che tristezza.

    Mi piace

    1. No ci credo minimamente, la vera cosa sconvolgente in questa società è che la maggior parte delle persone parlano senza prima informarsi. Ero scettico anch’io prima di fare il primo colloquio però dopo mi ero convinto subito. I prodotti sono di alta qualità e anche a mio parere molto buoni. I risultati si vedono subito dopo il consumo. Io ti consiglio di fare qualche colloquio e informarti meglio su questo argomento. Non ascoltare le persone che dicono che è solo marketing e che utilizzano un sistema piramidale illegale, quelle informazioni sono solo frutto dell’ignoranza delle persone diffidenti di ogni cosa.

      Mi piace

    2. Ho conosciuto i prodotti herbalaif a 50 anni e sono entusiasta!! Accoppiati a 30 minuti di attività fisica giornaliera!!! Ho acquistato un energia straordinaria!!
      .una vitalità fisica che non avevo neanche a 20 anniecc

      Mi piace

  8. Salve, ho appena pranzato con il formula1 che mi è stato fornito in un kit prova gratuita per 4 giorni.
    Soffro di tiroidite autoimmunte e volevo cogliere l’occasione per chiedere consigli a personale medico .. A prescindere da Herbalife, ci sono cibi che devo evitare?

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Mari, i medici sconsigliano di assumere quantità elevate di verdure della famiglia delle brassicacee (broccoli, cavoli, cavolfiori) crudi e di non esagerare con la soia.

      Liked by 1 persona

  9. Volete farvi un regalo serio e gratuito? Scaricate GRATUITAMENTE e leggete il WCRF report al seguente link:

    http://www.wcrf.org/int/research-we-fund/continuous-update-project-cup/second-expert-report

    E’ il più grande studio in termini di alimentazione che sia mai stato fatto, svolto da autorevoli ricercatori a livello mondiale nel 2007. Nel 2017 uscirà un nuovo report sulle novità scientifiche scoperte in questi 10 anni. Per dirla in breve tutti i medici dovrebbero dare queste indicazioni.
    Andate a pagina 373 e leggete nella tabella gialla il riassunto delle raccomandazioni:

    “DIETARY SUPPLEMENTS: Aim to meet nutritional needs through diet alone”

    tradotto: “assumere i nutrienti necessari solo attraverso la dieta”

    Spero davvero che questo post possa fare riflettere i lettori.

    Liked by 2 people

  10. Mi chiamo Beatrice sono 6 anni che uso regolarmente il frullato Herbalife a colazione e anche per il resto del giorno cerco di usare alimenti sani e naturali. Ho frequentato l’ITAS biologico sanitario studiato scienza dell’alimentazione chimica microbiologia e non mi sento assolutamente un’esperta in materia. Valuto solo i risultati su di me ed i miei figli. Dimostro almeno 10 anni in meno di età sia sul viso che fisicamente. Faccio analisi regolari una volta l’anno ed ecografia reni fegato tiroide milza. Credo che ci sia tanto pregiudizio intorno ai cambiamenti in generale. Grazie comunque dei suoi toni educati.

    Liked by 1 persona

  11. Buongiorno a tutte/i, ho letto l’articolo iniziale e gran parte dei commenti qui sopra (non tutti in modo completo poiché alcuni peccano di buona educazione). Ho iniziato a utilizzare i prodotti tre mesi fa, non perché dovessi perdere peso o perché dovessi metterne; due motivi mi hanno portato ad utilizzarli: 1) non ho mai mangiato verdura in 20 anni di vita e mi serviva qualcosa che aiutasse questa carenza. Ho iniziato ad utilizzare un integratore a base di Vitamine e minerali, sforzandomi nel mangiare anche verdura vera e propria. Poco a poco abbandonerò l’utilizzo dell’integratore poiché non sarà più necessario (se il mio cammino con la verdura dovesse continuare con costanza); 2) dopo anni di pausa ho deciso di tornare nel mondo sportivo e, reduce da altri integratori, abbastanza restio ho comunque iniziato a provare i prodotti. Sono vivo, in salute e i miei allenamenti continuano che è una meraviglia.

    Fatta la mia esperienza personale ora torno giudice (quindi imparziale). Ci sono persone non qualificate che fanno consulenza? Si, sia in HL che nell’ambito medico. Tutti hanno bisogno di integrare la propria nutrizione? Chi lo sa, il segreto è creare un rapporto con tale persona e capire il suo stile di vita; consigliare sempre il prodotto è davvero sbagliato, quando basta correggere l’assunzione di acqua e fare un po’ di movimento fisico. I prodotti funzionano? Non siamo fatti con lo stampino, se così fosse risolveremmo tutti i problemi in una mossa unica, valevole per tutti.

    Vorrei solo che non si parlasse a sproposito, non mi rivolgo a qualcuno in particolare, ma alla società (io in primis probabilmente), perché tutti sono capaci di mettersi a scrivere qualcosa, chi nel bene chi nel male. Mi piacerebbe che si creasse un semplice dialogo, confronto, scambio di opinioni (chiamiamolo come meglio preferiamo) poiché tutti abbiamo lacune e solo parlando le possiamo colmare. Buona giornata a tutte/i

    Liked by 1 persona

  12. Salve,
    innanzitutto voglio ringraziarvi tutti, sia per l’articolo che per i vostri commenti che permettono ad una persona come me, estranea all’argomento, di farsi un’idea. Vorrei solo condividere la mia esperienza per darvi un punto di osservazione in più.

    Mia madre ha preso per circa due mesi questi prodotti, in particolare uno shake (che prendeva come sostituzione della colazione e alle volte anche la sera come cena) e tre pasticche di cui sinceramente non ricordo il nome o la funzione specifica. Ha smesso di prenderle non tanto perchè i prodotti non fossero buoni (anche se non ha riscontrato particolari risultati…certo…in due mesi…) quanto più per i costi eccessivi e il personale invadente e scortese.

    Ho amiche che prendevano l’infuso, e hanno riscontrato TUTTE effetti collaterali (palpitazioni, tremori) tanto che hanno dovuto interrompere. Queste stesse persone, però, tutt’oggi, consigliano lo shake che secondo loro è ottimo a differenza dell’infuso che sconsigliano caldamente. In nessuna di loro ho visto evidenti segni di miglioramento nella forma fisica.

    Io non prendo e non ho preso nè prodotti Herbalife, ne altri integratori. Ho perso circa venticinque chili nell’arco di un anno solo con una corretta alimentazione (un po’ di fame all’inizio :p ) e attività fisica. Mi hanno diagnosticato un ipotiroidismo, prescritto l’eutirox (ormone tiroideo) e sconsigliato l’assunzione di soia (inibitore dell’ormone tiroideo). Tutto questo da parte del mio medico, ovviamente non sono idee mie.

    Cosa voglio dire? Come molti hanno già detto credo che una buona alimentazione equilibrata caso per caso sia sufficiente ad ogni individuo. Ci possono essere, si, persone che migliorano il loro stile di vita aggiungendo alla loro alimentazione degli integratori, ma consigliarli per perdere peso mi è sempre sembrato rischioso.
    Mi sto documentando, perchè mi hanno proposto in questi giorni di provare di persona questo shake, ma la domanda che mi pongo non è tanto se il prodotto è buono o no (sarà sicuramente ottimo) ma se mi serve o no! Se posso sopperire al mio bisogno giornaliero con l’alimentazione non spenderò soldi per un prodotto aggiuntivo (ricordo, comunque, che parlo da profana).

    Grazie

    Liked by 1 persona

    1. per quanto riguarda l’infuso a base di erbe, se la persona è sensibile alla caffeina è meglio che non lo usi o ne faccia un uso ponderato; per il prezzo dei prodotti dipende da chi te li vende, se ti caricano di prodotti può essere un costo eccessivo, se usi solo il sostituto di pasto no, un frullato costa come un cappuccio e brioches e considerando che una pizza mediamente costa 6/7 euro…. lascio a te le considerazioni; per il fatto che ti serva o meno un frullato HL, dipende, se sei convinta di avere tutti i micro e macro nutrienti che ti servono giornalmente dall’alimentazione tradizionale non ti serve usarlo; diversamente è una forma di integrazione nutrizionale ottima

      Mi piace

  13. Buongiorno Natalia, ho un negozio di integratori da 13 anni, quindi con gli integratori ci campo. Sono utili ma non indispensabili, se presi nei modi sbagliati possono far male, come possono far male la pastasciutta o le carni o il vino se presi nei modi sbagliati.(ovviamente non vendo nessun prodotto collegato a nessun network, non si possono vendere nei negozi)
    Sono stato quasi 1 ora a leggere tutto dall’inizio e complimenti per l’esposizione. Dico la mia sui prodotti in questione? E’ quello che dico sempre a tutte le persone che vengono da noi in negozio con un barattolino di questo o quell’altro, in questo momento non ha importanza cosa, e ci domandano qualcosa di pari qualità ma più economico in sostituzione a quello che stanno assumendo.
    Tutte queste aziende, dalla prima all’ultima, NON hanno cattivi prodotti, sono mediamente buoni ed alcuni anche ottimi; il loro grosso difetto è il prezzo a causa della lunga catena che ci deve guadagnare sopra.
    Prima che mi vengano mosse delle obiezioni, sappiate che scrivo con etichette alla mano, che per quanto mi riguarda sono l’unica cosa che conta, sono la carta d’identità di un integratore, e di tutte le brochure, convegni, pubblicazioni di pubmed, professionisti, scienziati e nobel vari, paroloni pubblicitari e quant’altro, io veramente non so che farmene, perchè nessuno di questi è in grado di dire cosa c’è dentro la confezione che ho in mano, questo lo può fare solo l’etichetta.
    Per fugare ogni dubbio, sappiate che non abbiamo neanche un e-commerce, e quindi non abbiamo la possibilità di fare vendite in giro per l’italia, ma solo vis-à-vis nel nostro modesto negozietto.

    Detto questo, un prodotto ad esempio lo devo prendere, e visto che si è scritto molto sulla soia, nel bene e nel male, io vi farò l’esempio del prodotto Formula 3, ovvero un integratore proteico a base di proteine della soia:

    Proteine 83%, confezione da 240g, prezzo 34 euro circa

    Quando qualcuno viene nel nostro piccolo negozietto a chiedere di risparmiare qualcosa, noi gli proponiamo un integratore proteico a base di proteine della soia:

    Proteine 90%, confezione da 1000g, prezzo 38 euro.

    Gentile Natalia, non è mio compito dire ad una persona ciò che gli fa bene e ciò che gli fa male, ciò che dovrebbe e ciò che non dovrebbe mangiare, anche se piccole crociate contro lo zucchero, la nutella ed i cibi industriali in genere le facciamo pure noi. Però posso usare la mia professionalità per consigliare e spiegare al cliente, con i 2 barattoli messi uno vicino all’altro, le differenze presenti. Sono un commerciante, e non un coach, le etichette sono il mio pane quotidiano, e l’unica consulenza gratuita che posso offrire è la spiegazione di un prodotto a partire dalla sua etichetta, nella speranza di fare della corretta informazione oggettiva. Il resto sono chiacchiere da bar.

    Ovviamente avrà capito che non mi riferisco a lei, ma in generale a chi parla senza sapere neanche la composizione di quello che propone.
    Spero che nessuno si senta tirato per la giacchetta, come si suol dire, non mi interessa entrare in sterili discorsi generici che sono troppi anni che sento, però se qualcuno volesse approfondire singoli prodotti, ben venga, potrebbe scoprire cose nuove .

    Augusto

    Liked by 1 persona

  14. Salve, ho trovato molto interessante la questione di Herbalife.
    Io da gennaio faccio la colazione con i prodotti Herbalife, e prendo anche degli integratori durante la giornata. Posso solo dirvi che io sto meglio rispetto prima dell’ uso degli stessi. Ho piu energia, ho perso 6 kg, e grazie al percorso benessere, la mia alimentazione e’ cambiata in meglio. Per avere dei benefici bisogna limitare l’ uso di determinati cibi, bere almeno 2 litri di acqua al giorno, e fare sport. E oltre alla mia salute che e’ migliorata in tanti aspetti (l ‘ hanno notato tutti i miei conoscenti), ho anche conosciuto delle persone bellissime, che come me, vogliono stare bene!
    Grazie, Monica

    Liked by 1 persona

  15. Premessa: non sono un chimico, biologo, medico e nutrizionista….sono solamente una persona curiosa che cerca di capire e legge diverse fonti.
    Detto questo…. poche settimane fa mi e’ capitato di incrociare l’argomento di cui si parla, in particolare JuicePlus.

    Chiedendo informazioni ho sempre avuto risposte evasive “non sono un biologo, devi chiedere a chi questa roba la produce etc etc. Ma perche’ ci perdi tempo dietro a questa cosa se non ti interessa dimagrire?”. Beh mi sono dato la pena di farlo (ho scritto all’azienda) ma ad oggi non ho ricevuto risposta ad una semplice domanda: “nell’etichetta sono indicate varie tipologie di vitamine e altri componenti. cosa li differenziano da quelle di altri integratori?”.

    La mia domanda sorgeva dal fatto che mi pareva strano che ci fosse tutta la quantita’ di vitamine e sali minerali solamente dalla frutta disidratata contenuta (3 grammi di frutta e verdura disidratata nelle 6 pillole raccomandate).
    E cosi’ mi sono fatto due conti…. (ripeto non sono un chimico ma con tabelle dei valori nutrizionali alla mano ed etichetta alla mano e’ possibile fare due conti)…. e ne e’ uscito che 1/6 della vitamina C(sarebbe meglio parlare di acido ascorbico)… deriva dalla frutta e la verdura….. ma i rimanenti 5/6? Non si sa…. o meglio non mi e’ dato sapere. In calce trovate i miei calcoli.

    Andando a vedere anche gli altri prodotti (che non sono dichiarati del tutto naturali…ma che il consumatore credo possa essere indotto a pensarlo visto che sono associati ad un prodotto dichiarato del tutto naturale)… si trovano altri componenti che sono di origine sintetica al 99,9%.

    Fa male tutto questo? A meno di patologie…..direi di no. Serve a qualcosa? Ho i miei dubbi….. se non per un effetto placebo che risulta anche da studi condotti da organi indipendenti.

    I calcoli (a meno di errori di calcolo):

    Capsule di gelatina contenenti una miscela di polvere di succo e polpa di frutta disidratata (70%) di (in proporzione variabile):

    -mele (35%)
    -arance, ananas, mirtilli rossi, ciliegie (compreso fra 34 e 5%)
    -acerola (4%)
    -pesche (Compreso fra 3 e 4%)
    -papaia (3%)
    -datteri, prugne, radice di barbabietola (<3%)

    Nota: per LEGGE le etichette devono riportare gli ingredienti in ordine decrescente e quindi se e' indicato un ingrediente al 5% e dopo un po' uno al 3% gli ingredienti che si trovano in mezzo avranno SICURAMENTE un valore compreso fra questi due estremi.

    Calcoliamoli per il contenuto di una pillola.

    520 mg (contenuto di frutta e polpa disidratata in una pillola)

    -mele (35%) : 182 mg
    -arance, ananas, mirtilli rossi, ciliegie : compreso fra 181 e 20,9mg
    -acerola: 20,8mg
    -papaia: 15,6 mg
    -datteri, prugne, radice di barbabietola: compreso fra 15,5 e 0 mg

    ————————————————————————

    MELA

    http://www.dietabit.it/alimenti/succhi/succo-di-mela/

    Contenuto di acqua circa 88%.

    Succo di mele fresche 100 grammi idratato o 12 grammi disidratato:
    Vitamina C (acido ascorbico) 0,9 mg

    Contenuto in 182mg:
    Vitamina C (acido ascorbico) 0,01365 mg

    ————————————————————————

    ACEROLA

    http://community.my-personaltrainer.it/Alimenti/Frutta_succhi/Succo-di-acerola

    Contenuto di acqua circa 94%.

    Succo di acerole fresche 100 grammi idratato o 6 grammi disidratato:

    Vitamina C, acido ascorbico 1600 mg

    Contenuto in 20,8mg:
    Vitamina C (acido ascorbico) 5,54 mg

    ————————————————————————-

    PAPAIA

    http://www.my-personaltrainer.it/tabelle-nutrizionali/papaia.htm

    COntenuto di acqua circa il 90%

    Succo di papaia fresca 100 grammi idratato o 10 grammi disidratato:

    Vitamina C 60mg

    Contenuto in 15,6mg: 0,093 mg

    ————————————————————————

    Succo ARANCIA mg 50
    Succo Ananas mg 50
    Succo Mirtilli rossi 15
    Succo Ciliegie 11
    Datteri 0
    Succo di prugne 4.1
    Succo di barbietola 7mg

    Da qui si evince che l'unico che ha un vero apporto di vitamina C NATURALE e' l'ACEROLA… il resto, come ordini di grandezza e' trascurabile.
    Sull'etichetta viene dichiarato :Vitamina C 150 mg (per due pillole) quindi da dove derivano i rimanenti 140mg al giorno?
    Da Acido ascorbico Aggiunto, altro che dalla frutta o verdura disidratata!

    Sarebbe da fare il calcolo anche per gli altri tre ingredienti dichiarati: vitamina E, beta-carotene, acido folico ma sarebbe un puro esercizio di matematica visto che sono certo che ricalcolando il tutto come fatto per la vitamina C uscirebbero valori uguali se non addirittura piu' bassi.

    Il mio consiglio e' questo: prendetevi 1 cucchiaino di succo di acerola al giorno e avrete lo stesso apporto di vitamina c ad 1/100 del costo.

    Liked by 2 people

  16. Leggendo alcuni commenti mi sono sentita chiamata in causa dal momento che come Natalia ho competenza nel settore alimentare.
    Ultimamente negli annunci di lavoro si parla di consulente della nutrizione, poi vai a vedere e sono venditori di prodotti sostitutivi del pasto e integratori. Penso che la correttezza dovrebbe stare al primo posto, ma troppo spesso non è così. L’alimentazione è un’arte, come pure avere cura del proprio corpo e della propria salute.
    Ho letto delle frasi offensive e denigratorie della classe medica etc etc, come 150 euro, a visita? Medici, biologi e diestisti hanno fatto un percorso duro e faticoso per raggiungere un obiettivo, come soltanto si può arrivare a pensare che chi ha un titolo sia sciocco e incompetente?
    La classe Medica non è infallibile, ma far passare per stupidi persone che hanno studiato e speso tanto con specializzazioni e Master è scorretto.
    Mi dispiace anche per la Dott.ssa Natalia,che stimo e apprezzo.

    Liked by 1 persona

    1. Ti ringrazio Giovanna del tuo appoggio e del tuo commento. L’ordine nazionale dei biologi ha proclamato il 2016 come l’anno della lotta all’abusivismo professionale http://www.onb.it/2015/10/15/calcatelli-onb-inasprire-la-lotta-allabusivismo-professionale/ . Ed io utilizzerò gli strumenti in mio possesso per appoggiare questa campagna. C’è bisogno di professionisti seri e competenti e di una regolamentazione seria e controllata. Nella mia breve esperienza ho visto già diete tutte uguali, senza carboidrati o con deprivazioni caloriche assurde. Informazione, serve molta informazione scientifica ed obiettiva. E noi siamo qui per questo. 🙂

      Liked by 1 persona

  17. dal 2002 uso la formula 1 tutti i giorni, circa 4800 frullati… sono ancora vivo io, mia moglie ed i miei tre figli… mia mamma ha un ipotiroidismo da 60 anni, ovviamnete in cura permanente e quotidiana con eutirox… usa la formula 1 e qualche integratore… ha 82 anni e non ha mai avuto problemi con i prodotti; per fortuna non è morto ancora nessun mio cliente (fiu…. che c…) … mha… saremo una famiglia fortunata…. usare i prodotti è una libera scelta, c’è chi fa colazione e/o pranzo con un frullato e chi con cappuccio, brioche e mac donald’s.. questione di scelte e guardando camminare la gente per strada le scelte sono decisamente evidenti… ciao a tutti da uno sportivo professionista soddisfattissimo del proprio stile di vita alimentare e non…

    Mi piace

  18. Ciao !! ho letto tutti i vostri commenti….. Io mangio tutto quello che mangiate voi e integro la mia alimentazione da Diciotto anni con Herbalife. sicuramente sono fortunata perché godo di buona salute, e sono in forma grazie a uno stile di vita sano, lo stesso promosso non solo da Herbalife ( da quasi 40 anni ), ma anche dal ministero della salute, dalla OMS (organizzazione mondiale della sanità’), e da tutto quel sistema di informazione che mette in relazione salute e alimentazione. Herbalife si, Herbalife no? La differenza la facciamo noi con l’ utilizzo che facciamo Delle informazioni, con le nostre scelte di vita e con quello che mettiamo nel carrello della spesa!!! Ciao ciao!!

    Mi piace

  19. Ciao a tutti, interessante discussione, la mia esperienza personale con i prodotti HL tuttora in corso, mi ha portato a perdere 10 kg (su 90) in 4 mesi, introducendo la colazione (che prima saltavo) e sostituendo il pranzo che di solito avveniva in ristorante.
    Oltre a questo, frequentando “gratuitamente” il percorso che chiamano benessere, in 12 puntate poi prendere coscienza su come dovrebbe essere una alimentazione corretta e cominciare a mangiare le cose più giuste.
    Certamente mi ripropongo di non farne un uso a VITA!
    Per quanto mi riguarda mi sento e sono molto più energico e sto’ meglio di prima, fosse anche solo perchè ho mantenuto quasi tutta la massa muscolare di partenza.

    Ciao a tutti

    Mi piace

  20. Molto semplicemente, i prodotti Herbalife sono degli integratori che molto probabilmente non danno tutti quei benefici che rivendicano i loro venditori, ma certamente non fanno male alla salute (almeno per il 99% delle persone); certamente fanno molto meno male del formaggio, della carne, della pasta, delle merendine che mangiamo tutti i giorni. Come per ogni iniziativa di successo (e Herbalife sicuramente lo è), nascono velocemente dei detrattori che, o per invidia o per semplice spirito da “bastian contrario”, iniziano a criticare. Io sono stato per un po’ di tempo (ora non piu’, mi sono stancato) un semplice consumatore di prodotti Herbalife e ne ho riscontrato un moderato beneficio, nessun problema ovviamente di salute, anzi un miglioramento nelle condizioni generali e nelle analisi del sangue, e un piccolo aiuto nel tentativo di perdere un po’ di peso. Quanto poi alla figura del medico nutrizionista, del dietologo, che, per potersi porre con maggiore prestigio nei confronti dei clienti, deve essere uno specialista laureato, sorrido. Ogni dietologo la pensa a modo suo, propone le diete o piu’ inverosimili o piu’ banali (che, per funzionare, devono comunque essere accomunate dalla caratteristica di prevedere alimenti a basso contenuto calorico), prescrive analisi per dare un senso un po’ piu’ scientifico alla sua prestazione, ma poi, alla fine, propone sempre a tutti piu’ o meno le stesse cose. Mi rendo conto di andare contro corrente, ma non vedo sinceramente perché si debba dare piu’ credito a queste persone rispetto ai semplici e ingenui “coach” (come amano definirsi).

    Mi piace

  21. Salve a tutti!,
    molto interessante…volevo aggiungere anche la mia esperienza. …ho provato tre diete: una dieta prescrittami da una dietologa, una fai da te seguendo le indicazioni pubblicate su un libro di una dietologa americana e una herbalife;
    dunque, la dietologa, solo per aver fatto un primo incontro della durata di mezz’ora mi ha chiesto 150 euro, l’ho seguita per tre settimane, poi non sono più riuscita a tenere il passo anche per la scomodità di cucinare (non sempre possibile), in ogni caso dopo pochi giorni ho riguadagnato tutti i chili persi ovviamente; la seconda dieta fai da me, ha funzionato finché era possibile reperire tutte le verdure e la frutta di stagione, ma già con l’autunno era impossibile da seguire, tra le altre cose mi provocava una stanchezza senza eguali (quindi penso che la stanchezza in generale sia dovuta a qualche carenza e non l’assocerei necessariamente ai prodotti herbalife); poi infine mi sono incuriosita, grazie ad un’amica, a provare i prodotti herbalife, che avevo già sperimentato in passato ma con scarsi successi in quanto lo ammetto ero scostante e disordinata, devo dire che ora invece sto notando dei miglioramenti soprattutto per quanto riguarda l’aumento di energia, che non avevo più da tempo, e per la maggior facilitá di digestione…nel frattempo mi informo sulle differenze tra integratori simili di marche diverse, sugli effetti collaterali ecc…
    sono arrivata alla conclusione (già conosciuta):
    aldilà della marca, bisogna definire con precisione ciò di cui abbiamo bisogno ciò che ci fa bene e a tal proposito un professionista ci può aiutare (sempre che non abbia fatto DEL DENARO LA SUA FEDE), in generale un poco di tutto
    (la famosa via di mezzo) é la regola da adottare sempre;
    parlando di herbalife devo ammettere che è comoda per chi lavora e magari non ha tempo di cucinare, valida come integrazione per attività sportiva (anche se un po’ caretta), e validissima per la perdita di grasso in eccesso è una dieta che non ti fa patire la fame…scusate il disturbo e in ogni caso, se staró male ve lo farò sapere
    BUON TUTTO A TUTTI

    Mi piace

  22. Buongiorno. Vorrei portare il mio parere se possibile. Sono un preparatore atletico laureato in scienze motorie e con alle spalle diversi corsi (universitari e non) sull’alimentazione. Parto con il dire che purtroppo non tutti i nutrizionisti/dietisti/dietologi sono effettivamente aggiornati. Detto questo ho “studiato” per un anno i prodotti tra ricerche, testimonianze e contatti con chi i prodotti li aveva analizzati. Ero molto scettico. Dopo un anno ho deciso di provarlo. La quantità di soia mi preoccupava visto la presenza di fitoestrogeni (tipici della soia) ma ho risolto con il prodotto senza glutine con proteine del pisello. Mi sto trovando bene. Il fruttosio é presente, ma come gia detto è sempre meglio che altri tipindi zucchero (nella frutta che mangi c’è, non vedo perché quello nell’integratore non dovrebbe andare bene).
    Sono d’accordo che bisognerebbe essere più qualificati per fare valutazioni e dare consigli alimentari. Il prodotto è buono ma bisogna sapere come e cosa integrare. Se ho una persona che si fa due uova alla mattina più della frutta secca…non andrei a dargli il formula 1, ha gia tutte le proteine che necessita. I guadagni possono allettare, ma se entro da un nutrizionista e mi da la dieta del pendolo e mi ciuccia 140 euro..permetti che è un mercenario e anche incompetente. Per i diabetici non sono un problema, la presenza e la tipologia di zuccheri non sono preoccupanti. Ma ricordatevi che non sono prodotti miracolosi. Sono INTELEGRATORI, cioè da associare ad una dieta equilibrata, ma attenzione a condannare le proteine. Glutine e carboidrati sono i veri nemici.
    A presto

    Liked by 1 persona

    1. Grazie mille Cri per il tuo commento 🙂 Mi fa piacere ci siano persone preparate e critiche nei confronti delle informazioni che ci arrivano ogni giorno. D’accordo con te sul fatto che alcuni professionisti della salute (dietologi, nutrizionisti, dietisti) non siano adeguatamente aggiornati, anche se moltissimi altri svolgono un lavoro impeccabile. Insomma, i furbetti ci sono in ogni professione :).
      Non d’accordo sul fruttosio e sull’utilizzo nei diabetici, in tal caso dev’essere seguito da un medico che sia in grado di tenere sotto controllo la glicemia del paziente. Per quanto riguarda il fruttosio, ci sono diversi studi che lo correlano allo sviluppo di sindrome metabolica, quindi sempre occhio alle quantità (sia nella frutta che negli integratori).
      Vero anche che gli integratori vanno associati ad una dieta equilibrata. Falso che i carboidrati siano i veri nemici! I carboidrati sono il carburante del cervello, che ne utilizza quasi il 70% del totale! Sbagliato condannare i carboidrati, nessun nutrizionista o dietologo serio lo farebbe mai, basta scegliere quelli più adeguati. Discorso glutine, le evidenze che sia dannoso (eccetto che per i celiaci o persone sensibili) sono poche ma in evoluzione. Ricordiamoci comunque che i prodotti senza glutine contengono molti più grassi per ovviare all’assenza di glutine.
      In media stat virtus. 🙂
      Ciao, buona giornata!
      Natalia

      Liked by 1 persona

  23. secondo me invece i prodotti herbalife sono molto furbi perchè se ci pensate se facessero male glieli darebbero a Cristiano Ronaldo a cui controllano perfino l’aria che respira….e a tuuti i nuotatori e al mensana basket…..a Carolina Kostner …..io mi sono trovata più che bene,una mia amica guadagna delle cifre spaziali grazie a herbalife e ha dto questi prodotti a sua figlia che era ancora nella pancia, ora sta benissimo ed è piena di energia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...